Giorno 338

F1000003

È la prima volta che scrivo veramente in Italiano. Ho studiato la lingua per cinque longhe anni ma non ho mai la capacità di potere parlare or scrivere qualcosa. Posso leggere un po’ facilmente, ma non in dettagli e quando leggendo libri, mi perso spesso nelle parole e le idee. Ho cominciato La Coscienza di Zeno in Ottobre ma è probabilmente una lettura un po troppo ambiziosa. La storia è interessante ma il style è un challenge da capire. Forse un giorno, capirò queste parole ma ora, devo praticare con qualcosa di più semplice.

È un po’ ironica che non ho mai avuto l’opportunità di praticare il mio italiano quando sono la prima persona che dice: devi praticare, devi fare delle errore per imparare. E sono la prima che non dice una parola perche ho paura di fare una errore. In Giapponese, non è una problema. Era una questione di sopravvivere, dunque dovevo parlare, errore o no. In Italia, è facile di utilizzare il francese or il inglese, tutte le gente sono bilingui nell’una lingua o l’altra. Non c’è questo assenza di scelto.

È il problema, ci sono troppo di scelti.

È troppo semplice di non provare e di cedere a la semplicità.

È sempre il problema di confrontarsi a la difficoltà e di insistere quando la prima opzione è di abbandonare.

Ho il coraggio in inglese, in giapponese ma non in italiano. Non ancora. Presto, forse.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s